La biodiversità

La Nuova Caledonia ospita una varietà incredibile di forme di vita: tante e variegate sono infatti le specie sia di fauna sia di flora, molte di queste uniche al mondo.
In particolare circa l’80% della flora e il 30% della fauna sono di carattere endemico. Il motivo è da ricercare nelle origini di questa terra e nel suo lungo isolamento. La Nuova Caledonia rappresenta un frammento dell’antico supercontinente Gondwana (formatosi in era geologica, di cui facevano parte anche l’Australia e la Nuova Zelanda), da cui si staccò 80 milioni di anni fa.

Un isolamento durato 60 milioni di anni e le origini antiche spiegano dunque la ricchezza, la composizione e l’elevato endemismo delle sue flora e fauna, classificandola tra i primi quattro territori al mondo in materia di biodiversità e rendendola oggi un vero centro di ricerca per gli studiosi di tutto il mondo.
I botanici hanno scoperto che qui si trova la “Amborella Trichopoda”, una specie “primitiva”, considerata il fiore con il più antico DNA del mondo.
Il Pino colonna, che appartiene ad una specie di conifera antica di 230 milioni di anni, è un simbolo del Paese e dà il nome alla meravigliosa Isola dei Pini, dove pini alti 40 metri crescono vicino a lunghe spiagge di sabbia bianca e si specchiano nella laguna turchese.

Un menzione particolare va al Niaoulì, l’albero tipico della Nuova Caledonia, da cui si ricava un prezioso olio essenziale impiegato in preparati naturali che disinfettano e purificano. Il Niaoulì è davvero resistente, in quanto in caso di incendio, riesce a sopravvivere, grazie alla sua corteccia a bande umide, che lo protegge dal fuoco.
Citiamo ancora il cagou, simbolo di questa terra, un uccello presente solo in Nuova
Caledonia, che emette un suono simile all’abbaiare di un cane ed è inabile al volo. Come il parrocchetto verde di Ouvéa, è severamente protetto, grazie anche agli sforzi delle associazioni che tutelano l’ambiente.

CULTURA

SPIAGGE

NATURA

NIGHTLIFE

MANIFESTAZIONI

BENESSERE

SPORT

SELFIEMAP